Claudio Monteforte nuovo Presidente Piccola Industria di Confindustria Benevento

Eletto dall’’Assemblea della Piccola Industria (alla quale aderiscono tutte le imprese iscritte in Confindustria Benevento e che hanno fino a venti dipendenti) riunitasi per il rinnovo dei vertici che guideranno le piccole imprese per il mandato 2021-2025.
In collegamento Carlo Robiglio Presidente Nazionale PI Confindustria che ha sottolineato “Innovazione, digitalizzazione, competenze e cultura d’impresa sono i pilastri che tengono salde le nostre pmi e permettono loro di confrontarsi con successo nel mercato nazionale ed internazionale. In un territorio come questo, in cui le piccole e medie imprese sono la linfa vitale del tessuto economico, non si possono non agganciare queste direttrici di crescita.
“Bisogna mettersi in discussione, cambiando la testa e il cuore per fare quel salto, culturale prima che dimensionale, che permette di aprirsi senza perdersi, di far entrare il nuovo senza smarrire la propria identità. Il mio augurio va a Pasquale Lampugnale, che dopo aver guidato la Piccola Industria del Sannio è ora presidente della Piccola Industria di Confindustria Campania, e a Claudio Monteforte, suo successore alla guida delle pmi di Confindustria Benevento.”
Presente all’assemblea con il presidente uscente di Confindustria Benevento Filippo Liverini, il presidente designato Oreste Vigorito, che nel corso del suo intervento ha manifestato l’apprezzamento per il lavoro messo in campo ed incoraggiato ad andare avanti con tenacia e convinzione per poter essere promotori e protagonisti delle trasformazioni in atto, nonché portatori di benessere e sviluppo del sistema delle piccole e medie imprese e del territorio.

Credo che lavorare in prima linea sia un passo indispensabile per mettere la propria esperienza e la propria persona a disposizione di  un sistema di piccole e medie imprese che ha bisogno di organizzazioni solide e fattori strategici per poter competere nel mondo. Ha dichiarato  Claudio Monteforte subito dopo la sua elezione.
Sapere di poter contare sull’intera filiera istituzionale, testimoniata dalla presenza oggi del Presidente Nazionale PI Carlo Robiglio e del Presidente Regionale PI Pasquale Lampugnale offre orizzonti e basi sicure su cui creare un percorso virtuoso e duraturo lungo cui muovere la nostra azione. Se oggi abbiamo una identità ed un base coesa su cui costruire i nostri progetti è grazie a chi mi ha preceduto che ha saputo coniugare visione, cuore e coraggio in un contesto con grandi opportunità ma altrettante complessità. A Pasquale Lampugnale, che sarà ancora parte della mia squadra e che oggi ha raggiunto già più importanti traguardi voglio rivolgere un ringraziamento sincero. Ha creduto in me e mi ha introdotto attivamente nel sistema associativo consentendomi  di crescere ed identificarmi sempre di più  in Confindustria, laboratorio di progetti ed idee a servizio delle imprese.
La provincia di Benevento – ha proseguito Claudio Monteforte – è caratterizzata dalla presenza di oltre il 98% di piccole e medie imprese attive in tutti i settori merceologici e che occupano oltre l’80% dell’intera forza lavoro. Questi elementi ci consentono  di orientare al meglio le azioni da mettere in campo. Sono consapevole di affrontare questa sfida in uno dei periodi più bui della storia, è proprio in questi momenti in cui si rischia di vacillare ed essere forti in certe situazioni è terribilmente complicato, ma sono certo che tutti INSIEME e con la nostra tenacia che contraddistingue i sanniti, saremo capaci di fabbricare una barca solida per poter navigare in un mare così tempestoso.
Le direttrici di sviluppo che intendo portare avanti, affiancato dalla mia squadra, sono Digitalizzazione, Innovazione, Energia e Cultura d’impresa.  Il nostro Paese resta sempre più indietro in Europa per grado di digitalizzazione dell’economia e della società anche a causa della scarsa educazione tecnologica.
Saremo motori del cambiamento, guideremo le nostre imprese verso processi ed adeguamento necessario ad agganciare i livelli degli altri competitors, offrendo soluzioni ed opportunità per colmare i gap ancora esistenti. Porteremo avanti delle best practices sull’innovazione quali HacKsannio e lavoreremo con in Digital Innovation Hub ed i Competence Center per sviluppare progetti innovativi e agevolare le trasformazioni tecnologiche necessarie alle imprese.
Favoriremo il passaggio verso il Green New DEAL, agganciando opportunità di investimenti e cerando condizioni per il rispetto dei parametri da raggiungere.
L’industria, infatti, non soltanto avrà la necessità di migliorare le proprie performances produttive per rimanere competitiva, ma dovrà allinearsi – e in un certo senso diventare strumentale – agli obiettivi di completa decarbonizzazione cui l’Ue punta per il 2050.
Proseguiremo il nostro importante tracciato sulla cultura d’impresa per orientare le imprese verso le direttrici e gli asset attraverso le quali programmare percorsi di crescita e di valorizzazione delle proprie competenze.
Sono consapevole  di poter contare su una valida squadra di Consiglio Direttivo composta da colleghi imprenditori attivi, ciascuno per le proprie competenze, in settori strategici. Vorrei tuttavia che ciascuno di noi si sentisse protagonista e parte attiva di questo Progetto di Futuro che solo Insieme ed Uniti potremo realmente raggiungere.”

Rinnovato il Consiglio che risulta così composto: Claudio Monteforte (Presidente);  Letizia Rillo (Vice Presidente) Giovanni Caturano (consigliere); Fulvio De Toma (consigliere);  Antonio Errico (consigliere); Ioanna Mitracos (consigliere); Mario Rosa (consigliere); Giorgio Vergona (consigliere).
Del Consiglio è componente di diritto Pasquale Lampugnale in qualità di past president.

iscriviti allanewsletter